JS Travel Kit - шаблон joomla Новости

Un Ferragosto da record per Mioglia

Oltre 90 persone in escursione lungo i sentieri di Mioglia a Ferragosto. Un risultato davvero considerevole per la prima edizione di “Camminando per Mioglia”, una camminata rilassante e non competitiva organizzata dal CSI Savona-Albenga in collaborazione con il Comune di Mioglia. 8 Km nel verde, sui suggestivi sentieri miogliesi, tra scorci incantevoli e panorami imperdibili. Un lungo serpentone di persone di tutte le età, alcune accompagnate dai propri amici a quattro zampe, è partito da Piazza Generale Rolandi ed in circa due ore ha percorso un bellissimo anello, di difficoltà alla portata di tutti, tra strade sterrate, sentieri e boschi fino a ritornare in paese. Un’esperienza unica e fuori dal comune, un Ferragosto diverso dal solito, lontano dalle città afose e dalle spiagge affollate.

“Siamo rimasti positivamente sorpresi dalla quantità di persone che hanno deciso di passare con noi il Ferragosto, a camminare lungo i sentieri del nostro territorio. Vedere questo folto gruppo di escursionisti di ogni età, molti giovanissimi, divertirsi e rilassarsi in questa passeggiata collettiva è stata davvero emozionante.
Moltissimi hanno espresso il loro apprezzamento per la nostra iniziativa e l’intenzione di ritornare nel nostro paese per scoprire altri percorsi: Mioglia infatti ha oltre 60 Km di sentieri adatti per mountain bike ed escursioni, descritti in modo dettagliato sul nostro sito ViviMioglia”.

Affluenza oltre le aspettative anche per la “Rosticciata non-stop” organizzata dalla Pro Loco di Mioglia dalle 12 alle 24. Diverse centinaia di persone hanno raggiunto la suggestiva area pic-nic “I Tigli”, antistante la Chiesa di S. Andrea, per trascorrere una giornata spensierata nel verde, con carne alla griglia, intrattenimento musicale e degustazione di birra artigianale “Alta Via” a Km 0, prodotta con orzo coltivato in loco.
I volontari della Pro Loco hanno distribuito ininterrottamente per tutta la giornata spiedini, coppa di maiale, salsicce e cosce di pollo cotti al momento sulla piastra o alla griglia, accompagnati da contorni vari.
Dopo aver degustato la rosticciata, molti sono coloro che hanno deciso di rilassarsi sul prato o dedicarsi ad attività all’aperto, altri invece si sono lanciati nel karaoke e nel ballo campestre.
Alla sera, inoltre, i volontari della P.A. Croce Bianca Mioglia hanno arricchito il menù con la loro buonissima polenta.

Molti sono coloro che hanno deciso di visitare la fiera mercato di Ferragosto, “Feravusct an Fera”, organizzata dal Comune di Mioglia e giunta alla sua quarta edizione. Moltissimi banchi dedicati alle più svariate categorie merceologiche, un suggestivo mercato che si è snodato per le vie centrali del paese.
All’interno della fiera era presente anche il Mercato Agricolo a Km 0: miele, ortaggi ed altri prodotti genuini provenienti dal territorio di Mioglia.
Era possibile inoltre degustare lo squisito gelato artigianale dell’agrigelateria “Dalpian - il sottobosco” di Tiglieto, oppure la saporita farinata di “La Belecauda” di Fontanile.

Grandissima partecipazione anche per le mostre allestite nelle Scuole: una dedicata al modellismo navale e l’altra dedicata alla mail-art.
La prima, organizzata dal gruppo Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Acqui Terme e dal Comune di Mioglia, contiene modelli di navi militari, corazzate, velieri ed altre tipologie di imbarcazioni realizzati con minuzia di particolari e cura dei dettagli.
La seconda, a cura di Mabi Col e del Comune di Mioglia, è composta da opere realizzate da artisti provenienti da tutta Italia relativamente ai temi :“Gli artisti interpretano Mioglia”, “Non buttare via l’enciclopedia” e “Viaggio su carta”, oltre che lavori e progetti scolastici.
Entrambe saranno visitabili fino a questa sera, dalle 18 alle 21.

Oggetto di grande interesse da parte di tutti coloro che hanno raggiunto Mioglia il giorno di Ferragosto è stato anche il Museo Contadino, il quale contiene oltre 100 pezzi originali d'epoca riguardanti la vita contadina. I pezzi sono divisi in diverse sezioni a seconda del loro contesto di utilizzo e sono contornati da foto in bianco e nero che li mostrano durante il lavoro.

“Siamo felici che molte persone abbiano deciso di trascorrere la giornata di Ferragosto a Mioglia tra le nostre numerose iniziative. Abbiamo avuto un riscontro molto positivo da parte di tutti, siamo convinti che il successo degli eventi che la Pro Loco, la Croce bianca, il CSI, l’ANMI ed il Comune hanno organizzato faranno da volano per il turismo nel nostro paese, specialmente in ambito outdoor e gastronomico.
La fiera di Ferragosto è stata un’ottima vetrina per i nostri produttori, i quali mettono tutto il loro impegno nella produzione di alimenti genuini a Km 0 e che, per questo motivo, sono stati valorizzati anche all’interno del sito web comunale ViviMioglia.
‘Camminando per Mioglia’ ha fatto emergere un pubblico alla ricerca di natura, relax e tranquillità, amante dell’outdoor, elementi che il nostro territorio offre e che noi intendiamo valorizzare sempre maggiormente.
Il grande successo di pubblico di ‘Feravust an ter camp’ ha dimostrato che le persone sono alla ricerca di cose originali e rustiche, genuine, come una grigliata in mezzo al verde, mentre la grande affluenza alle mostre di mail-art e di modellismo navale, oltre che al museo contadino, è indice del fatto che esista un turismo culturale alla ricerca di nuove forme artistiche e particolarità, in grado di apprezzare le origini della civiltà contadina ma anche la manualità e la minuzia presenti nei modellini di navi oppure la grande fantasia ed originalità degli artisti delle mostre dedicate alla mail-art.
L’insieme di tutti questi elementi è la ricetta giusta per il rilancio dei paesi come Mioglia, in grado di offrire ai turisti un prodotto veramente completo e variegato a soli 25 Km dalla costa, ma che solo con una stretta sinergia tra tutte le realtà del territorio si può ottenere. Il turismo sportivo, enogastronomico, naturalistico e culturale, oltre che la qualità della vita e la tranquillità, è una delle chiavi per far ripartire il nostro territorio ed alimentare un’inversione di tendenza rispetto al costante spopolamento dell’entroterra. Per questo motivo stiamo lavorando molto su questo tema.”